Grande successo SpaceX: Dragon 2 in orbita e primo stadio recuperato

Grande successo SpaceX: Dragon 2 in orbita e primo stadio recuperato

La capsula non avrà cioè bisogno dell'aiuto del braccio robotico, come accade per le navette Dragon della SpaceX utilizzate come cargo.

"Nelle prime luci dell'alba questa mattina - spiega il Centro Geofisico Prealpino - sfrecciavano sulle nostre teste la Stazione Spaziale Internazionale (la traccia più luminosa) e il modulo Dragon Crew di Space-X (la traccia più debole) che è in avvicinamento e proverà l'aggancio automatico a ISS alle ore 9:30".

La Crew Dragon ha agganciato la Stazione Spaziale Internazionale, sotto la guida e il coordinamento, dall'interno della stazione, dell'astronauta americana Anne Mc Clain.

"Crew Dragon è in viaggio verso la International Space Station!", ha twittato Space X, documentando tutte le fasi del lancio del primo razzo, il Falcon 9, e della capsula spaziale costruita e lanciata negli Stati Uniti da una società privata. Gli astronauti inoltre, dovranno un po alla volta rimuovere i 180 chilogrammi di materiale e rifornimenti che Crew Dragon ha inviato in orbita. Dal 2011 gli astronauti americani sono stati costretti a "chiedere un passaggio" alle navette russe Soyuz, ma l'introduzione di una nuova soluzione proprietaria renderebbe gli USA nuovamente indipendenti.

A bordo c'è Ripley, un manichino che con i suoi sensori ha fornito dati utili sulle sollecitazioni che al momento del lancio potrebbero subire i futuri astronauti che voleranno sulla Crew Dragon. In questo lancio di prova, la navicella è partita senza equipaggio ma se la missione andrà bene è probabile che la Nasa approverà il sistema per il trasporto degli astronauti. Il riferimento ovviamente non può che essere alla protagonista di Alien, appunto battezzata Ellen Ripley, il che non può che affascinare ed incuriosire i fan della saga.

Demo-1 è frutto di un corposo investimento da parte della NASA chiamato Commercial Crew Program, che mira a ripristinare la capacità della NASA di lanciare autonomamente astronauti nello Spazio, senza l'appoggio della Russia.