Filippine, trovati 40 kg di plastica in stomaco balena morta - Ambiente & Energia

Filippine, trovati 40 kg di plastica in stomaco balena morta - Ambiente & Energia

Complessivamente 40 chili di plastica nello stomaco di una balena a becco di Cuvier trovata morta nelle Filippine. Solo in seguito all'autopsia si è scoperto che il povero animale è morto per shock gastrico dovuto alla presenza di ben 40 chili di plastica nel suo stomaco. Al momento, non è noto se i rifiuti ingeriti siano anche la causa della morte oppure se, in alternativa, quest'ultima sia sopraggiunta per altre ragioni. Il cetaceo ha inghiottito sacchi utilizzati per imballare il riso, numerose buste della spesa e bottiglie. Le immagini postate su Facebook fanno vedere come il cetaceo fosse letteralmente imbottito di plastica, "la quantità più grande mai vista in una balena" ha commentato Blatchley.

La balena senza vita è stata recuperata dai biologi marini del D'Bone Collector Museum, nei mari a est di Davao City, nelle Filippine. "Non ero pronto a trovarmi davanti tale quantità". Non sembra ma gli oggetti di plastica ci mettono tantissimo a degradarsi, tempi davvero lunghissimi.

Così come sempre BBC riferisce, nel Sudest Asiatico il problema della plastica in mare è particolarmente sentito, poiché l'uso di prodotti monouso realizzati in questo materiale è diffusissimo. L'abitudine di gettare nella natura e in mare sacchetti in plastica è diventata un'emergenza per l'ambiente particolarmente sentita in 5 nazioni asiatiche - Cina, Indonesia, Filippine, Vietnam e Thailandia - responsabili del 60% della sostanza tossica rinvenuta negli oceani. Oggi le balene sono in via di estinzione e ingurgitano di tutto.