F1: Australia, Vettel "spero di essere preda"

F1: Australia, Vettel

Abbiamo avuto qualche difficoltà, non è la stessa Ferrari delle sessioni al Montmelò, ma so anche che è una monoposto che va forte e spero si trovino le ragioni del nostro ritardo, ma credo che sabato andrà meglio - l'analisi del tedesco -.

I supporters più accaniti della Ferrari e di Leclerc, probabilmente si sarebbero aspettati un esordio diverso del monegasco, che non ha inciso come ci si aspettava. Siamo più preparati e penso si possa solo migliorare.

Giunto quasi a tre decimi da Vettel, Leclerc non ha cercato scuse, spiegando anche perchè le simulazioni di gara non hanno dato i risultati sperati. "Speriamo che quando usciremo da qui saremo la preda, vorrebbe dire che siamo davanti".

Sebastian Vettel, discutendo con i giornalisti presenti nel paddock di Melbourne, a precisa domanda su Raikkonen ha risposto in tutta sincerità: "Se Kimi mi manca? All'inizio della stagione c'e' un po' di nervosismo perche' dobbiamo capire a che punto siamo". Tutto sommato, nonostante i tempi sul tabellone, Charles Leclerc ha concluso che è ancora "abbastanza soddisfatto" del suo lavoro di venerdì, nonostante il fuori pista di cui è stato protagonista nella seconda sessione di prove libere per fortuna senza nessuna conseguenza.

"Ma la stagione e' lunga, adesso e' difficile immaginare questi scenari".