Cosa si sa dei pacchi bomba trovati a Londra

Cosa si sa dei pacchi bomba trovati a Londra

Stando alle prime ipotesi formulate, a piazzare gli ordigni sarebbe stata la stessa persona o lo stesso gruppo di persone anche se, al momento, non sono note le motivazioni del gesto. L'esplosivo, ritrovato all'interno di pacchetti postali della dimensione di un foglio A4, è stato disinnescato e non si registrano feriti.

Sono stati spediti dall'Irlanda i tre pacchi esplosivi rudimentali trovati e neutralizzati ieri, martedì 5 marzo, a Londra dalla polizia in due edifici in prossimità degli aeroporti di Heathrow e di City e nella stazione di Waterloo. Ad ogni modo gli agenti dell'antiterrorismo che stanno indagando su eventuali correlazioni tra i diversi plichi hanno individuato alcune analogie, ma il fatto che siano stati rinvenuti pacchi sospetti con francobolli irlandesi lascia aperta anche la pista della Nuova Ira.

Le indagini, intanto sono state affidate all'anti terrorismo di Scotland Yard in collaborazione con le forze di sicurezza di Dublino.

Gli allarmi hanno avuto un impatto limitato sia sul sistema dei trasporti sia in termini di percezione da parte del pubblico. Londra e' sensibilissima a gesti di questo tipo, e non ha dimenticato il clima di tensione determinato da recenti attacchi terroristici.

Il primo ha riguardato il Compass Centre, uno stabile di uffici nelle vicinanze dell'area dello scalo di Heathrow, il più importante della capitale britannica. All'aeroporto di Heathrow, al City e fuori dalla stazione ferroviaria di Waterloo.

La polizia è intervenuta predisponendo cordoni solo attorno alle zone coinvolte e neutralizzando i pacchi.