Carlo Conti parla del rinnovo contrattuale con la Rai

Carlo Conti parla del rinnovo contrattuale con la Rai

Il varietà si prepara a tornare sul piccolo schermo con i suoi dilettanti allo sbaraglio, personaggi non famosi, giudicati dal pubblico in studio. Torna nuovamente dopo il successo della scorsa edizione. "Si, è vero mi chiama babbo Carlo come se fosse tutto attaccato - ha confermato Conti - Lo fa perché Fabrizio mi chiamava così, ora continua a farlo lei". In Totale 15 i concorrenti presentati ogni settimana: cantanti, ballerini, imitatori, barzellettieri, rumoristi, maghi, giocolieri, circensi che ci delizieranno, o strazieranno, con le loro perfomance in ogni puntata.

Per commentare in diretta il programma La Corrida 2019 con Carlo Conti basta andare sull'hashtag ufficiali #LaCorrida, oppure per tutte le altre info basta collegarsi alla pagina di Facebook dello show. Direttore d'orchestra Pinuccio Pirazzoli, coreografie di Fabrizio Mainini. Il famoso, apprezzatissimo e popolare conduttore tv ha parlato di matrimonio meraviglioso: "Penso che continuerà".

Il conduttore stasera sfiderà la rete opposta lanciando la sfida a Ciao Darwin condotta da Paolo Bonolis.

"Il pubblico sceglierà. Vorrei fare una riflessione sulla Corrida, in un mondo social come il nostro dove tutti si preoccupano di apparire, controlli ossessivamente come stai, i concorrenti della Corrida non si preoccupano di come stanno".

Carlo Conti ha parlato del rinnovo contrattuale con la Rai durante un'intervista rilasciata al quotidiano Il Messaggero, in cui ha parlato anche della sua famiglia.

Tra le "vallette" storiche del programma si ricorda soprattutto Antonella Elia che ha cominciato proprio al fianco di Corrado, Miriana Trevisan, anche un'edizione per Lorena Bianchetti (l'ultima di Corrado nel 97), quindi con Gerry Scotti Vincenza Cacace, Elisa Triani, Michela Coppa fino al ritorno della Elia con Insinna e poi la Caramis con Conti. La sintesi più giusta è che finché ci sarà questa leggerezza e la goliardia avrà successo, andremo avanti.