Brian Austin Green parla della morte di Luke Perry

Brian Austin Green parla della morte di Luke Perry

La Garth è stata aspramente criticata per aver espresso solo a distanza di diversi giorni il proprio dolore per la morte del collega, e lo stesso trattamento è stato riservato a Brian Austin Green (David), che fino a poche ore fa è stato chiuso nel suo silenzio. Le sue ultime dichiarazioni sono state riportate da People, dove l'attore ha ricordato così l'amico Luke: "Luke Perry era una persona speciale, sono ancora in lutto per lui, c'è una parte di me che continua a non credere che io stia parlando di lui al passato". E a proposito di Luke ha aggiunto: "So che ci sta guardando da lassù e che sta sorridendo". Brian Austin non è l'unico ad aver avuto un pensiero bellissimo per Luke, anche Leonardo Di Caprio e Shannen Doherty, giusto per fare qualche nome, hanno affidato i loro pensieri chi ai social e chi a qualche settimanale.

La morte di Luke Perry, scomparso Lunedì 4 marzo a seguito di un'ischemia che non gli ha lasciato scampo, ha sconvolto il mondo del cinema e non solo. Ci siamo riuniti dopo la sua morte, non ci vedevamo tutti insieme da almeno 18 anni, sono state emozioni intense: da un lato ero felice di rivedere i miei colleghi, dall'altro non potevo esserlo del tutto a causa della triste occasione.

Luke, che faceva parte del cast di Riverdale, avrebbe dovuto apparire in 90210, la nuova serie in arrivo su Fox che avrà come protagonisti i suoi amici e colleghi con cui ha raggiunto la fama internazionale negli anni '90. Non a 52 anni.

Luke Perry, una persona fantastica.

Luke era una di quelle persone su cui nessuno aveva niente di brutto da dire.