Boscoreale, dice di essere Shevchenko per evitare l'arresto: finisce in carcere

Boscoreale, dice di essere Shevchenko per evitare l'arresto: finisce in carcere

Dice di essere Andriy Shevchenko per sfuggire all'arresto.

Boscoreale. Ai domiciliari per furto, scompare per una settimana.

Quanto accaduto a Boscoreale, nel napoletano, ha dell'incredibile. Ha risposto più o meno così, il 40enne polacco che aveva fatto perdere le sue tracce a Boscoreale.

Era stato arrestato perché accusato di una serie di furti di pannelli fotovoltaici.

Nella giornata di ieri i carabinieri hanno ritrovato un polacco, evaso dagli arresti domiciliari da circa una settimana, in un casolare di campagna, diroccato e abbandonato, a San Giuseppe Vesuviano. Quando è stato trovato, era completamente ubriaco e non ha tentato la fuga, ma ha provato a non farsi arrestare dicendo di chiamarsi Andriy Shevchenko, indimenticabile centravanti del Milan e della nazionale ucraina. Il risultato è l'immediato trasferimento in carcere per evasione dai domiciliari e anche per aver fornito false generalità.