Palermo, l'ad Facile: "La proprietà vuole lasciare. Stipendi? Pagamenti quasi certi"

Palermo, l'ad Facile:

Le difficoltà economiche vissute dal Palermo nelle ultime settimane hanno paventato una concreta ipotesi di penalizzazione, considerato che le scadenze relative ai pagamenti degli stipendi sono vicinissime e il club non è in grado di sostenerli.

"Il direttore dell'Area Tecnica Rino Foschi - si legge sul sito ufficiale del Palermo - assumerà la carica di Presidente dell'Unione Sportiva Città di Palermo, si rallegra per la conclusione dell'operazione che darà una spinta propulsiva alla squadra per il raggiungimento dei suoi principali obiettivi".

Il fondo York Capital Management è irremovibile nella propria volontà di non concedere alcunché agli attuali proprietari del Palermo, ma sulla stessa linea sembrano trovarsi anche Carisma spa e gli altri soggetti che in questi giorni hanno trattato per l'acquisizione della società. "Note di prestito e i debiti associati alla struttura delle transazioni saranno regolati allo stesso tempo".

Maurizio Zamparini e i suoi legali pressano Facile per invalidare il contratto e far tornare la società nelle mani dell'imprenditore friulano.

La situazione, conclude il Giornale di Sicilia, potrebbe peggiorare "le ingiunzioni di pagamento non mancano e si va incontro al rischio di nuovi pignoramenti, dopo quello di parte del ricavato della cessione Struna". Questo il comunicato della cordata: "Dopo una lunga riflessione, Sport Capital Group ha concordato la vendita della squadra di calcio Us Città di Palermo". A seguito di discussioni con gli investitori e risultati di ulteriori due diligence, il Consiglio ha deciso che il club sarebbe stato più adatto a un altro proprietario. Resta invece vivo il problema relativo agli stipendi da pagare. "Quote a Zamparini aspettando i soldi". titola così la Gazzetta dello Sport in merito alle vicende societarie che sta attraversando il Palermo. Preoccupazione ed attenzione che ho registrato anche da parte dei vertici delle delle autorità sportive che stanno seguendo l'evolversi della situazione.