Milan, Gattuso: "Roma grande squadra, Piatek giocatore importante. Su Suso e Calhanoglu..."

Milan, Gattuso:

"Se l'arbitro non l'ha dato è giusto così, non mi va di fare polemiche di nessun genere". "Ci si può anche salvare e ritornare ad essere vitali sotto tutti i punti di vista".

La sfida tra Roma e Milan chiude il programma domenicale del campionato di Serie A. "La fortuna del calcio è che dopo un fallimento ti dà l'opportunità di poterti rifare". Certo è che c'è chi si è presentato peggio...

Sulle condizioni e prestazione di Suso: "E' stato fermo 2-3 settimane, si è allenato poco. Non sarà una partita facile, affrontiamo una squadra organizzata che sta attraversando un buon momento". Il calciomercato di gennaio, infatti, sembra aver rafforzato i rossoneri, che hanno detto addio ad Higuain - volato al Chelsea dopo sei soli mesi di Milan -, ma hanno accolto il centrocampista brasiliano Paquetà e soprattutto Piatek dal Genova. "Bisogna cavalcare l'onda e l'entusiasmo", raccomanda Rino Gattuso che, dopo aver fermato sabato la corsa del Napoli in campionato, martedì lo ha anche battuto nei quarti coppa Italia, dove invece i giallorossi sono incappati in una disfatta contro la Fiorentina.

Di Francesco si gioca tanto del suo futuro nella partita con il Milan e si affiderà, probabilmente, ad El Shaarawy, ex di giornata, e a Zaniolo - per lui è queasi derby -, il ragazzino "terribile" scuola Inter e finito ai capitolini nell'affare Nainggolan. All.: Di Francesco. Squalificati: Nzonzi, Cristante. Indisponibili: Mirante, Juan Jesus, Perotti, Under. Per il resto, dovrebbe scendere in campo la stessa formazione che ha pareggiato a San Siro contro la squadra di Ancelotti: Donnarumma in porta; Calabria, Musacchio, Romagnoli e Rodriguez in difesa; centrocampo con la conferma di Paquetá al fianco di Kessie e Bakayoko. (90 A.Donnarumma, 35 Plizzari, 20 Abate, 12 Conti, 93 Laxalt, 16 Bertolacci, 18 Montolivo, 4 Mauri, 7 Castillejo, 11 Borini, 63 Cutrone).