Inter, Zanetti 'bacchetta' Icardi. Poi dà una conferma

Inter, Zanetti 'bacchetta' Icardi. Poi dà una conferma

Intervistato a margine dei sorteggi degli ottavi di Europa League a Nyon, Javier Zanetti ha parlato di Maurito.

Direttagoal.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie seguici qui! Noi favoriti? Penso che l'Inter debba sempre tentare di arrivare in fondo, ma ci sono altre squadre attrezzate: ci sono i presupposti per fare bene. Quando ci sono problemi nello spogliatoio vanno risolti all'interno, se ci sono i presupposti questa può essere un'opportunità per rendere il gruppo più forte", spiega il dirigente entrando poi nel dettaglio della questione: "Mi spiace della situazione che si è creata. Non ho parlato direttamente con Mauro, mi dispiace per tutto quello che si è creato. "Credo che Mauro continui a essere importante per noi, speriamo ci possa essere perché può aiutare la squadra. Possiamo ancora migliorare, solo così potremmo ambire a passare questo turno". Sono i giocatori che fanno parte del gruppo che devono chiarire pensando al bene della squadra. È ora di mettersi alle spalle questa situazione, con un confronto interno che aiuti a rafforzare ancora di più la squadra. Se gli ho parlato? "Bisogna rispettarla, condivido quello che ha detto Handanovic".

Zanetti ha poi risposto sul 'caso' Icardi, confermando in sostanza che il centravanti argentino è stato degradato anzitutto dai propri compagni: "La fascia di capitano è una cosa importantissima, vuol dire essere esempio per i compagni dentro e fuori dal campo. Penso che questo sia ancora possibile e che si possa fare in tempi brevi, sempre, come ha detto Zanetti, per il bene dell'Inter". I compagni ti rispettano per quello che sei dentro e fuori dal campo. Dovremo prepararci bene per passare il turno. "Speriamo di poter arrivare in fondo, la squadra ci tiene tantissimo".