Bper acquista Unipol Banca. L'annuncio domani

Bper acquista Unipol Banca. L'annuncio domani

Tra gli ulteriori investimenti nelle previsioni ci sono una quota minoritaria (si vocifera vicina o pari al 49%) delle azioni del Banco di Sardegna oggi di proprietà della fondazione bancaria e, probabilmente, anche l'ingresso nell'azionariato di Arca, società di gestione del risparmio le cui quote afferenti a Veneto Banca sono state messe in vendita durante la liquidazione dell'istituto di credito.

Il gruppo Unipol ha ceduto a Bper l'intera partecipazione detenuta in Unipol Banca per 220 milioni di euro. Il prezzo della cessione, che smuove le acque stagnanti del risiko bancario, dovrebbe attestarsi tra i 200 e i 250 milioni di euro, secondo quanto riferiscono fonti a conoscenza del dossier, e dovrebbe essere pagato interamente in contanti.

Contenuta, invece, la dote di crediti deteriorati che arriverà a Modena (426 milioni, in gran parte utp, al 30 settembre scorso), grazie all'importante lavoro di pulizia di bilancio fatto da Unipol, che nel 2017 ha speso un miliardo di euro per liberare il suo istituto da un fardello di 3 miliardi di sofferenze. Sono i dati preliminari emersi dal Consiglio di Amministrazione di Unipol Gruppo S.p.A., riunitosi ieri, e che mostrano - si legge in una nota - il raggiungimento dei target del piano industriale 2016-2018 per utile, redditività, solidità patrimoniale e remunerazione per gli Azionisti. Un'operazione che l'ad dei bolognesi, Carlo Cimbri, ha detto di poter prendere in esame solo dopo l'uscita della banca del perimetro del gruppo.