USA-Cina, terminati i colloqui a Pechino tra le due delegazioni

USA-Cina, terminati i colloqui a Pechino tra le due delegazioni

Una relazione stabile con gli Usa è necessaria per la stabilizzazione dell'attuale ordine mondiale e Lu ha spiegato che sia la Cina sia gli Stati Uniti sono due potenze che hanno capacità di attuare influenza nelle diverse agende internazionali.

Roma, 8 gen. (askanews) - Concluso il secondo giorno di trattative sul commercio a Pechino tra una delegazione americana e una cinese. Ciò per il primo incontro faccia a faccia da quando i presidenti Donald Trump e Xi Jinping hanno concordato - lo scorso 1° dicembre - una tregua di tre mesi sul fronte dei dazi.

In calo le Borse dell'area Asia-Pacifico, dopo un breve avanzamento dovuto alle speranze che il dialogo tra Washington e Pechino produca un accordo commerciale e che la Federal Reserve statunitense interrompa il percorso di strette monetarie in caso di ulteriore rallentamento della crescita economica. Non sarà facile trovare la quadra sui temi di disaccordo più sostanziali, per esempio i sussidi che la Cina concede alle sue imprese di Stato, ma l'ottimismo sulla possibilità di riuscita è stato espresso anche dallo stesso presidente Trump, che ha commentato di suo pugno. "L'estensione dei colloqui indica che entrambe le parti li stanno prendendo molto seriamente". "Credo che si tratterà di un buon risultato". Interpellato, il portavoce del ministero degli Esteri cinese Lu Kang ha tenuto a sottolinrare che si tratta di "due questioni separate".