Nicoletta Orsomando, storica "signorina buonasera", compie 90 anni: fu pioniera in Rai

Nicoletta Orsomando, storica

Il volto per antonomasia della "Signorina Buonasera" è infatti il suo, fin dal primo esordio avvenuto il 20 ottobre 1953 quando aveva appena 24 anni.

Un pezzo di storia della televisione italiana riunito attorno a un tavolo.

La "reunion" d'eccezione si è svolta in occasione dei 90 anni di Nicoletta Orsomando, e con lei nella foto che celebra il momento sono, accanto a Rosanna Vaudetti, anche Maria Giovanna Elmi, Aba Cercato, Gabriella Farinon e Paola Perissi.

"Signore e signori buonasera" disse la sua prima volta davanti alle telecamere, annunciando un documentario del National Geographic, e quella frase è diventata un marchio di fabbrica. Quest'ultima su Facebook ha deciso di pubblicare uno scatto di una reunion avvenuta lo scorso anno, il giorno dell'89° compleanno della Orsomando.

La Orsomando oggi vive nella sua bella casa a Trastevere attorniata dalla figlia e da tre nipoti. Con il suo tono pacato e garbato per oltre quarant'anni ha spiegato ai telespettatori la programmazione del servizio pubblico, chiudendo poi ogni annuncio con un "non mi resta che salutarvi". Nel 1922 Giovanni si diploma in composizione e strumentazione per banda presso il Conservatorio San Pietro a Majella a Napoli, e compone il suo primo brano, una marcia sinfonica 'Anninà, dedicata alla moglie, che è rimasta come molte altre scritte da lui nel repertorio di importanti bande italiane. Poi affiancò Angelo Lombardi nella conduzione de "L'amico degli animali". Nel 1955 partecipa nel ruolo di sE stessa al film Piccola posta di Steno, con Alberto Sordi e Franca Valeri.

Di questa esperienza la Orsomando ha raccontato: "Avevano chiamato a presentare il festival due giovani attrici ma si accorsero che fare cinema non era sufficiente per quel ruolo e dunque chiesero me che avevo già avuto esperienze di manifestazioni canore".

Nel 2016, seguendo l'esempio delle reti Mediaset, la Rai ha eliminato la figura delle annunciatrici.