Mertens, possiamo vincere Europa League

Mertens, possiamo vincere Europa League

Sulla sfida di Coppa Italia contro il Sassuolo: "Un avversario difficile. Koulibaly è un fratello per me, a Milano l'ho visto male: gli sembrava che avessimo perso per via del razzismo di cui era stato vittima e non si dava pace".

L'attaccante del Napoli, Dries Mertens, nella sua intervista rilasciata a Radio Kiss Kiss Napoli, ha parlato anche di Allan, giocatore al centro di numerose voci di mercato: "È l'esempio giusto per capire che a Napoli si cresce tanto". Penso - ha aggiunto - che in questi sei anni sia cresciuta tutta la società, la rosa e il gruppo. Sono qui da 6 anni, la gente mi ha dato un affetto enorme e mi ha adottato come un napoletano vero. In squadra abbiamo talenti assoluti.

AMORE NAPOLI - "A Napoli sono cresciuto, amo la città e mi sento a casa mia. Ricordo che nei primi anni giocavo di meno, poi gradualmente mi sono inserito ed affermato sempre di più fino a disputare gli ultimi due anni davvero alla grande". Noi dobbiamo cercare di vincere più partite possibili. "Adesso punteremo all'Europa League perché possiamo arrivare lontano". "Dovremo subito riprendere al massimo perché ci teniamo aa andare avanti anche in Coppa Italia".