La Bce commissaria Banca Carige

La Bce commissaria Banca Carige

"I commissari straordinari hanno il compito di salvaguardare la stabilità di una banca monitorandone attentamente la situazione, tenendo costantemente informata la Bce e, se necessario, adottando misure tese ad assicurare che la banca ripristini il rispetto dei requisiti patrimoniali in modo sostenibile", si legge in una nota di Francoforte. La decisione di porre la banca in amministrazione straordinaria "darà maggiore stabilità e coerenza al governo della società che, quindi, sarà ancora più efficace nel servire, grazie ai propri dipendenti, i depositanti, i clienti ed il territorio", si sottolinea ancora. Nominato inoltre un comitato di sorveglianza composto anch'esso da tre membri - Brancadoro, Guaccero e Zanotti. La Bce ha disposto l'amministrazione straordinaria: commissari straordinari sono stati nominati Fabio Innocenzi, Pietro Modiano e Raffaele Lener.

Genova - Il cda di Banca Carige è decaduto, in seguito alle dimissioni di altri quattro consiglieri, tra cui il presidente Pietro Modiano e l'a.d Fabio Innocenzi, comunicata lo scorso 31 dicembre.

I commissari proseguiranno le attività di rafforzamento patrimoniale, rilancio commerciale attraverso recupero delle quote di mercato nei segmenti core, derisking attraverso la riduzione dei Non Performing Loan e ricerca di possibili fusioni. Questi elementi troveranno una sintesi nel piano industriale la cui predisposizione è già in corso e che avrebbe dovuto essere presentato a febbraio, a valle dei conti del 2018. Lo si legge nella delibera Consob che ha sospeso per oggi il titolo.

La Consob ha disposto "la sospensione dalle negoziazioni dei titoli emessi o garantiti da Banca Carige nelle sedi di negoziazione italiane nei quali i suddetti titoli sono ammessi alle negoziazioni". Le autorità di vigilanza, dovrebbero procedere alla nomina di una terna di commissari, tra cui lo stesso Modiano e Innocenzi, a cui affidare la messa in sicurezza della banca, scossa dal no della famiglia Malacalza all'aumento di capitale.

L'amministrazione straordinaria "semplificherà e rafforzeràla governance di Carige e di conseguenza l'esecuzione della strategia in un quadro di sana e prudente gestione". L'istituto di credito è partner di Regione in molte operazioni di politica economica, nonché patrimonio irrinunciabile del territorio: "ribadiamo la nostra fiducia, la stessa che da sempre i liguri manifestano nei confronti di Carige e che non mancherà neppure in questa occasione".