Il vero competitor di Netflix? È Fortnite!

Il vero competitor di Netflix? È Fortnite!

Ma perché il re di serie TV tanto amate, come La Casa di Carta, Narcos e Stranger Things, individua come avversario lo sparatutto più giocato di sempre?

Questa dichiarazione sorge spontanea dopo i recenti dati di Netflix per il suo più recente quarto, dove ha avuto entrate per 4,2 miliardi, con una crescita del 27% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Tutti in attesa dell'incredibile evento che dovrebbe portare con sé l'aggiornamento 7.20 del Battle Royale, disponibili su tutte le piattaforme: PC, Mac, PS4, Xbox One, Nintendo Switch e dispositivi mobile.

"Negli Stati Uniti, Fortnite è per noi un rivale da temere, anche più agguerrito di HBO".

"Noi siamo in sfida (e al momento perdiamo) più contro il brand Fortnite che contro i prodotti di HBO". Ci sono migliaia di competitori in questo mercato incredibilmente frammentato e tutti sono rivalità tra di loro per intrattenere nel miglior modo possibile i consumatori. Il numero varia però, per quanto riguarda gli utenti attivi nelle rispettive piattaforme: 80 milioni per il multipiattaforma Epic Games, che si posiziona dietro a Netflix con 100 milioni.

Netflix ben sa che gli utenti una volta davanti uno schermo televisivo si ritrovano semplicemente a dover scegliere qualcosa da fare, a dover scegliere con cosa intrattenersi; non importa che sia un telefilm o un videogioco.

Niente guerra con i draghi di Game of Thrones quindi, la battaglia vera vede come sfondo proprio una delle arene di gioco di "Battaglia Reale" o "Salva il Mondo" (le due modalità di Fortnite): il premio in palio è il dominio dello svago online.