Forte irruzione artica in arrivo, freddo e tanta neve al centro-sud

Forte irruzione artica in arrivo, freddo e tanta neve al centro-sud

Le temperature quindi scenderanno sensibilmente portandosi su valori tipicamente invernali, ma le nevicate saranno decisamente meno copiose. Discorso diverso per i versanti esteri delle Alpi che risultano letteralmente sommersi dalla neve a causa del fenomeno dello "stau", proprio indotto dalla persistenza delle correnti fredde settentrionali che si schiantano sulle Alpi per poi aggirarle ed invadere il centro-sud Italia.

L'Italia invece si presenterà anche per la giornata di oggi, mercoledì 9 gennaio, divisa in due: un quadro prettamente stabile con dei fitti banchi di nebbia e foschie dense sulle regioni settentrionali, mentre un rapido peggioramento interesserà le aree centro meridionali, sotto scacco dalle correnti fredde che aggirando le Alpi raggiungeranno il Paese dai Balcani. La perturbazione genererà un calo delle temperature, più marcato nelle regioni adriatiche e meridionali, e una fase di maltempo sul medio Adriatico e al Sud nella parte centrale della settimana con il ritorno della neve a fino a quote molto basse anche di 200-400 metri su Marche, Abruzzo, Molise, Puglia, Campania e Basilicata. Al Nord continuerà il periodo di assenza di precipitazioni.

L'avviso prevede dal pomeriggio di oggi, martedì 8 gennaio, venti forti occidentali, con raffiche di burrasca o burrasca forte, sulla Sardegna, in estensione a Sicilia e Calabria centro-meridionale, con possibili mareggiate lungo le coste esposte. Deboli nevicate nel nord dell'Alto Adige, fino al fondovalle a partire da stasera. Tale instabilità insisterà anche nella giornata di giovedì e riuscirà a interessare marginalmente anche le zone interne del centro (Toscana orientale, Umbria orientale e Lazio interno). Venti in generale intensificazione, forti di Maestrale sulla Sardegna; dalla sera intensi venti di Foehn nelle vallate alpine. Durante la giornata di domani la temperatura massima registrata sarà di 9°C, la minima di 1°C, lo zero termico si attesterà a 1450m.