Come i criminali si sono messi a chiedere riscatti in criptovalute

Come i criminali si sono messi a chiedere riscatti in criptovalute

Anne-Elisabeth Falkevik, 68 anni, moglie del milionario norvegese Tom Hagen, non è scomparsa, ma è stata rapita.

"È la prima volta che in Norvegia avviene qualcosa di simile".

Al momento la polizia non ha fornito la cifra richiesta dai rapitori, ma secondo la stampa locale si tratterebbe di 9 milioni di euro in Monero, una criptovaluta creata nel 2014. La notizia sarebbe trapelata solo adesso perché i sequestratori avevano minacciato di uccidere la donna se la polizia fosse stata coinvolta o se i media avessero parlato del caso. La donna è scomparsa nel nulla [VIDEO] lo scorso 31 ottobre mentre si trovava in bagno nella residenza di famiglia a Akershus, a pochi chilometri dalla capitale. Broske ha spiegato che la notizia del rapimento è stata resa pubblica nella speranza di raccogliere testimonianze di chi ha notato movimenti sospetti attorno a casa Hagen nei giorni del rapimento.

Nel frattempo gli specialisti hanno setacciato l'abitazione alla ricerca di prove e tracce di Dna [VIDEO]. È la moglie di Tom Hagen, immobiliarista e imprenditore del settore energetico, inserito dalla rivista di finanza norvegese Kapital al 172esimo posto tra le persone più ricche del paese, con un patrimonio di 1,7 miliardi di corone norvegesi (circa 170 milioni di euro). Per sgominare questa banda, molto esperta nelle nuove tecnologie digitali, le forze dell'ordine norvegesi hanno chiesto collaborazione anche all'Interpol e ad Europol: un'ampia operazione di polizia sarebbe in corso in queste ore in tutta la Norvegia.

Tra i casi più recenti - secondo quanto riportato dal Guardian - ci sono le richieste di riscatto in criptovaluta che riguardano il rapimento di due bambini sudafricani, uno di 13 e una di 9 anni.