Bozza 730: molte novità, dal bonus verde allo sconto bus

Pubblicata sul sito dell'Agenzia delle Entrate la prima versione del nuovo modello 730 "semplificato", spesso usato anche nella formula precompilata, con relative istruzioni ministeriali.

La legge di bilancio 2018 ha introdotto alcune novità e nuove detrazioni.

La pubblicazione del modello 730/2019 in bozza il 3 gennaio 2019 è soltanto il primo dei passi che l'Agenzia delle Entrate dovrà compiere per l'avvio della lunga stagione della dichiarazione dei redditi.

Abbonamenti trasporto pubblico e erogazioni solidaliTra le altre novità, prevista anche una detrazione Irpef del 19% per le spese sostenute per abbonamenti trasporto pubblico di importo non superiore a 250 euro (che spetta anche per le spese sostenute per i familiari fiscalmente a carico) nonché detrazioni più ricche per le erogazioni solidali (rispettivamente del 30% per quelle in favore di onlus e associazioni di promozione sociale e del 35% per quelle a favore di organizzazioni di volontariato).

Il bonus previsto dalla passata legge di Bilancio per la sistemazione delle aree verdi private e condominiali arriva nel 730 di quest'anno, insieme alla detrazione per le calamità. Infine, con riferimento alla casa, vengono introdotte detrazioni per le ristrutturazioni in caso di convivenza more uxorio, nuove soglie per il bonus mobili e limiti di spesa per gli interventi finalizzati al risparmio energetico, con l'indicazione delle singole tipologie di intervento che possono usufruire dei benefici fiscali. Altre spese che riguardano sempre il patrimonio immobiliare italiano e che potranno essere portate in detrazione riguardano i lavori di adeguamento contro il rischio sismico. In base alla norma gli interventi devono ridurre il rischio sismico e devono finalizzarsi ad una riqualificazione energetica. Previste detrazioni anche in favore dei figli affetti da disturbi specifici dell'apprendimento e agevolazioni per le donazioni in favore di Onlus e società di mutuo soccorso del terzo settore.