Banca Mondiale: a sorpresa si dimette il presidente Jim Yong Kim | WSI

Banca Mondiale: a sorpresa si dimette il presidente Jim Yong Kim | WSI

Jim Yong Kim lascia a sorpresa la presidenza della Banca Mondiale tre anni prima della scadenza del suo mandato, lasciando una delle maggiori istituzioni multilaterali al mondo nella confusione e nell'incertezza. "Il lavoro della Banca Mondiale è più importante ora che mai", conclude Kim nella nota che ha reso ufficiale la decisione. Kim, medico e antropologo statunitense (sudcoreano di nascita), era stato scelto nel 2012 dal presidente Barack Obama.

Dal momento che la creazione della Banca Mondiale alla fine della seconda Guerra Mondiale, i suoi leader sono stati gli Americani. Il presidente della World Bank è tradizionalmente espresso dagli Usa, visto che la guida del Fondo monetario internazionale è invece scelta dall'Europa. Nel settembre 2017 era stato eletto per un secondo mandato di cinque anni. Il termine sarebbe terminato il 30 giugno 2022.

La Banca Mondiale, ha detto Kim sarà riuscito Feb. 1, su base provvisoria, da Kristalina Georgieva, il suo amministratore delegato e del comitato esecutivo della banca sarebbe di avviare immediatamente il processo per la selezione di un successore permanente per Kim.