ALESSANDRIA. Pernigotti, Di Maio: "Daremo più tempo, se serve"

ALESSANDRIA. Pernigotti, Di Maio:

Sul tavolo c'è la firma di un accordo per la concessione di 12 mesi di cassa integrazione ai circa 100 lavoratori (che sono in assemblea permanente ormai da due mesi) dell'impianto, mentre in prospettiva c'è la possibilità che altre aziende del settore possano rilevarne attività e marchio. L'azienda gestita dal gruppo turco Toksoz è sempre più a rischio chiusura anche se nelle ultime ore l'interesse da parte della Sperlari ha fatto aumentare le speranze dei dipendenti, specialmente dello stabilimento di Novi Ligure.

"Fortunatamente oggi - ha concluso il Ministro - sono stati reintrodotti degli strumenti che danno respiro ai lavoratori e tempo alle aziende per non prendere decisioni drastiche". Noi purtroppo non rientreremo in questo provvedimento ma almeno la nostra lotta avrà avuto un senso, se davvero con la Legge Pernigotti nessun altro marchio storico subirà il trattamento che sta patendo il nostro. "Perché questa vertenza è una lunga maratona, si deve conquistare un miglio alla volta".

"La Pernigotti non solo deve continuare a esistere come marchio - ha proseguito Di Maio - e oggi sono qui in fabbrica per dire ai lavoratori che la battaglia continua e che avranno al loro fianco il governo tutto perché facciamo sul serio".

A proposito della legge per la tutela del Made in Italy, Di Maio che il testo è quasi pronto e che il testo normativo "tutelerà la presenza dei marchi sul territorio italiano, che non potranno essere oggetto di "spezzatino", prendendo il marchio e lasciando a casa i lavoratori".

Agenpress. Il prossimo 8 gennaio al Ministero del Lavoro si terrà il secondo tavolo sulla vertenza aziendale che coinvolge Pernigotti e quindi lo stabilimento dolciario di Novi Ligure. "La proprietà dovrà aspettare un altro po' prima di avviare la procedura di disimpegno".

In diretta da Novi Ligure con i lavoratori della Pernigotti. Siamo disposti a una trattativa a oltranza per convincere la proprietà ma è fondamentale dare più tempo all'advisor: "più soggetti interessati troveremo, più riusciremo a convincere l'azienda che esistono soluzioni alternative a quelle che aveva prospettato".