Vieni da Me, Manuela Arcuri in imbarazzo: "Mi lavo tutti i giorni"

Vieni da Me, Manuela Arcuri in imbarazzo:

Pochi giorni fa Manuela Arcuri è tornata in tv dopo diverso tempo passato lontano dai riflettori. Saluto tutti con un gran sorriso, io faccio finta di niente anche perché io lì non sono l'Arcuri ma Manuela, una mamma normalissima di uno dei tanti bambini dell'asilo.

In particolare ha ringraziato l'attore toscano Giorgio Panariello che le dato per la prima volta, alla fine degli anni Novanta, un ruolo importante nella pellicola intitolata 'Bagnomaria'. Tra confessioni e dolci pensieri rivolti soprattutto al figlio Mattia, non è mancato anche un momento di forte imbarazzo per l'attrice.

Tramite una serie di oggetti chiusi in una cassettiera, Caterina Balivo ha intervistato l'attrice originaria di Anagni. Quest'ultimo e la madre, sabato scorso sono stati ospiti allo Zecchino D'Oro presentato da Francesca Fialdini e Gigi e Ross.

Manuela Arcuri, ospite a Vieni da Me di Caterina Balivo è stata la protagonista di un momento davvero imbarazzante.

Caterina Balivo, infatti, ha tirato fuori dal cassetto un deodorante per le ascelle, mostrandolo alla sua ospite. Come molti avranno già capito, il riferimento era alla famosa scena del film Viaggi di nozze, dove un'Arcuri giovanissimi spiegava a Jessica e Ivano, rispettivamente Claudia Gerini e Carlo Verdone, l'ultima moda in fatto di peli sotto le ascelle. "Così Manuela pronunciava la nota battuta: "'N'ascella sì, n'ascella no". La Arcuri esclama: "La cosa più bella che mi potesse succedere". Nel corso della puntata di ieri il pubblico ha assistito a Manuela Arcuri gaffe a Vieni da Me. "E anche i vestiti che avevo erano importantissimi perché quell'anno mi vestì Valentino e usò anche degli abiti d'epoca, d'archivio, e quindi tutte quelle guardie del corpo non erano per me ma per quello che mettevo", ricorda l'attrice. In merito a un eventuale allargamento della famiglia, l'artista non ha infine escluso la possibilità di regalare un fratellino o una sorellina al piccolo di casa.