Tennis, Torino si candida per ATP Finals

Tennis, Torino si candida per ATP Finals

Lo ha comunicato l'Atp: Torino è in ballottaggio insieme a Manchester, Singapore e Tokyo, che saranno poi valutate insieme a Londra, che ha riproposto la candidatura. "Non c'è dubbio che Londra abbia fissato uno standard molto elevato, siamo convinti che con la lista annunciata oggi saremo nella situazione migliore per determinare quale sarà il prossimo capitolo di un torneo che rappresenta il vertice assoluto del tennis mondiale". Lo ha dichiarato Giovanni Malagò, Presidente del Coni, sull'inserimento di Torino nel gruppo ristretto delle città candidate ad ospitare le Atp Finals dal 2021 al 2025. Una vera e propria cittadella del tennis nascerebbe al Pala Alpitour mentre i campi di allenamento potrebbero essere quelli del Circolo della Stampa Sporting. La notizia viene data dal Sindaco della città, Chiara Appendino. Ma questo non ci spaventa.

C'è una straordinaria notizia di cui tutti dobbiamo essere orgogliosi.

Torino è nella short list delle cinque città candidate a ospitare le Atp Finals, cioè il Masters di fine anno, dal 2021 al 2025, quando si concluderà l'accordo con Londra, sede del torneo addirittura dal 2009. Le altre concorrenti ufficiali sono Londra, Manchester, Singapore e Tokyo. Abbiamo superato decine di città in questa prima fase, sapendo che la sfida è ancora lunga e difficile. Da un lato può mettere sul piatto della candidatura un patrimonio ambientale, architettonico e culturale di città d'arte sempre più apprezzata e dall'altro infrastrutture, propensione all'innovazione, tecnologia e sinergie con le realtà produttive di un territorio unico. "Le Atp Finals di tennis - conclude la sindaca Appendino - sono uno dei più ambiti appuntamenti sportivi internazionali, in grado di portare alla città che le ospita non solo prestigio, ma anche importanti ricadute di carattere turistico e economico". Ringrazio il Governo che ci ha fornito un sostegno immediato e convinto, il Comune di Torino e la Regione Piemonte che ci hanno messo in condizione di competere per portare in Italia una delle manifestazioni tennistiche più importanti del mondo. "Il cammino è ancora lungo, ma faremo ogni sforzo possibile per arrivare all'obiettivo".