Spalletti a Lautaro Martinez: "Gestisci tuo padre, non sei un bambino"

Spalletti a Lautaro Martinez:

Anche di questa situazione si potrebbe parlarne ma non si fa. L'ex della partita sarà, come ormai di consueto, il trequartista alle spalle della punta e graviterà nella zona di un altro che si pensava dovesse vedere poco il campo e che invece sarà della partita, quel João Mário pagato circa 40 milioni, che finora ha reso per decisamente meno e che Spalletti sta tentando di recuperare. Ma è tutto sotto controllo, la squadra è stata meglio in campo nella partita di ritorno che in quella di andata, per continuità, equilibrio, scelta dei momenti per accelerare e per gestire. Tanti i temi affrontati da Luciano Spalletti nella classica conferenza stampa, alla vigilia del big match Roma-Inter, in una settimana incandescente che si concluderà poi con la trasferta in casa della Juventus.

"Così non si può andare avanti".

"La Var - ha spiegato ai microfoni di Sky - va perfezionata con il tempo effettivo, così si ha più tempo per verificare certe situazioni". Molti si portano dietro queste due storie ma sono entrambe false e ci sono dei testimoni a provarlo. Loro non hanno una classifica che dà merito a quello che stanno dimostrando. Ma se adesso si dice che dobbiamo vincere, ringrazio. Dite che l'ho fatto smettere, non è vero. No, la Roma è una squadra forte. Al 66′ l'Inter si riporta in vantaggio con Icardi, che svetta di testa su un calcio d'angolo battuto da Brozovic.