Serie A in pericolo? Gravina: "Riflettiamo sulla sospensione"

Serie A in pericolo? Gravina:

E' un vero e proprio polverone quello che si è alzato ieri dopo la fine di Inter - Napoli: prima gli ululati nei confronti di Koulibaly, poi la notizia degli incidenti che ha portato alla morte di un tifoso nerazzurro.

" Al mio mondo che spesso gioca con le parole dico di farla finita subito e basta veleni: quelli sparsi in giro prima di questo turno di campionato (chiaro il riferimento ai sospetti sugli arbitri sparsi da De Laurentiis e criticati da Allegri, ndr) non saranno più tollerati". Ma è molto brutto quello che è successo. Ma è una riflessione da fare. Ora dobbiamo riflettere un attimo e coordinarci: qui c'è un problema di ordine pubblico e come tale va gestito, anche il fatto di giocare o meno - le sue parole a Il Messaggero -. Non sono uno psicologo, ma che alcuni giocatori fossero supernervosi era di tutta evidenza a San Siro. E intanto si valuta anche la sospensione del campionato: "Non lo so, ancora la notizia è troppo fresca".

"Al prossimo consiglio federale - conclude il presidente della Figc - dopo aver fatto preventivamente un'opportuna valutazione con il ministero dell'interno e i responsabili dell'ordine pubblico, è mia intenzione proporre di cambiare le norme circa la sospensione di una gara per renderla ancora di più facile applicazione".

Il presidente della FIGC Gabriele Gravina ha detto che la 19a giornata di Serie A, in programma sabato 29 dicembre, potrebbe essere rimandata a data da destinarsi: "Questa è una riflessione da fare".

"D'intesa con i vice presidenti Cosimo Sibilia e Gaetano Miccichè - continua Gravina - e insieme a tutte le componenti federali, condanniamo ogni forma di violenza sia fisica che verbale, con l'aggravante della discriminazione razziale". Io sono preoccupato per questo clima surreale.