Scivolone di Deutsche Bank a Francoforte sulle perquisizioni per l’inchiesta per riciclaggio

Scivolone di Deutsche Bank a Francoforte sulle perquisizioni per l’inchiesta per riciclaggio

Dopo il crollo di ieri (-3%), il titolo di Deutsche Bank resta sotto pressione alla Borsa di Francoforte mentre continuano le perquisizioni negli uffici della sede centrale della banca tedesca per un'indagine su una presunta operazione di riciclaggio di denaro.

Secondo l'accusa, la banca avrebbe aiutato clienti ad aprire conti off-shore e creare società in paradisi fiscali.

Sospettati almeno due dipendenti della banca. "Il sospetto - rivelano gli inquirenti - è che Deutsche Bank AG sostenesse i clienti nella creazione di imprese offshore nei paradisi fiscali".

Solo nel 2016, scrive il quotidiano finanziario Frankfurter Allgemeine Zeitung, oltre 900 clienti con un volume d'affari da 311 milioni di euro sarebbero stati assistiti da una sede della società registrata nelle Isole Vergini.

"Confermiamo che la polizia sta conducendo un'indagine presso alcuni dei nostri uffici in Germania. Stiamo cooperando pienamente con le autorità".

Le indagini non rientrerebbero nel filone di inchiesta sul riciclaggio di denaro sporco in cui sono coinvolte diverse banche europee e statunitensi, tra cui Danske Bank, ma mirerebbero a far luce sul coinvolgimento dell'istituto nei Panama Papers, il fascicolo relativo le attività dello studio panamense Mossack Fonseca. Dei 230 miliardi di dollari di transazioni sospette, secondo gli inquirenti, circa la metà sarebbe passata - fino al 2013 - attraverso Deutsche Bank, che avrebbe fatto da sponda a Danske Bank per convertire i fondi potenzialmente sospetti in dollari ed euro. "Non ne so nulla", ha invece replicato a chi gli chiedeva se l'inchiesta potesse coinvolgere anche l'Italia il responsabile di Deutsche Bank nel nostro paese, Flavio Valeri. I vertici di allora furono costretti a dimettersi e il conto di multe e risarcimenti superò i due miliardi e mezzo. Il caso fu un colpo durissimo per la credibilità di una compagnia che era sempre stata tra i simboli dell'affidabilità tedesca.