Salvini a Firenze per la cena della Lega il 20 dicembre

Salvini a Firenze per la cena della Lega il 20 dicembre

E i pullman prenotati per portare a Roma i leghisti umbri al grido d "Prima gli italiani".

Dopo l'intervista rilasciata a Rolling Stone, nella quale il rapper olbiese consigliava ai suoi fan "salviniani" una riflessione, la Lega ha pensato di inserire Maurizio Pisciottu nella campagna social "Lui/Lei non ci sarà" per promuovere l'evento leghista previsto per il prossimo 8 dicembre. A parte Salvini al primo posto, che non viene categorizzato, le altre 27 personalità sono divise in tre gruppi: coloro che agiscono ("Doers"), i sognatori ("Dreamers") e i dirompenti ("Disruptors").

"Per noi è una manifestazione importantissima - ha spiegato Marchetti - E' la prima volta che il popolo italiano scende in piazza non contro qualcosa, ma "pro" qualcosa e cioè a favore di questo Governo". Che ha già tutto un suo corredo di meme studiati per l'occasione. "Vogliamo liberare quei comuni che andranno al voto nel 2019 e arrivare poi a liberare la regione Umbria nel 2020".

E lo slogan che sta circolando in rete è "Lui non ci sarà/Lei non ci sarà", con tanto di foto di alcune persone - identificate fra vip, attori, personaggi politici, giornalisti e altri opinion leader evidentemente considerati come 'avversari' dalla Lega di Salvini - che sicuramente non saranno presenti per l'Immacolata nelle strade della Capitale. "Mi dicono populista, sì sono populista e orgoglioso di essere populista", ha sottolineato il ministro dell'Interno.

La strategia dei testimonial "a rovescio" era stata utilizzata anche dall'ex portavoce di Renzi e Gentiloni, Filippo Sensi, ora deputato Pd, alla vigilia della manifestazione dem a piazza del Popolo il 30 settembre.