ROMA. Salvini e Di Maio concordano, Autonomia entro dicembre

ROMA. Salvini e Di Maio concordano, Autonomia entro dicembre

Il vicepremier Luigi Di Maio afferma che il Consiglio dei ministri di dicembre valuterà l'autonomia richiesta dal Veneto. A margine dell'incontro il vicepremier è ritornato sulla manovra: "Se ci fermiamo ai numerini - dichiara riportato dall'ANSA - sbagliamo".

"Ogni giorno ci sono nuove ipotesi sul reddito di cittadinanza. Il reddito di cittadinanza come è partito così arriva", ha precisato Di Maio.

Il progetto allarma i sindacati della scuola, i medici dell'Anaao-Assomed ("le funzioni di indirizzo e coordinamento delle politiche sanitarie rischiano di essere compromesse", dicono), il Tribunale per i diritti del malato ("finiranno per aumentare le disuguaglianze di salute"), e oltre mille tra docenti, intellettuali, giornalisti ed economisti che hanno firmato un appello dal titolo "No alla secessione dei ricchi". Questa riforma è dedicata alle persone che vogliono mettersi in gioco per trovare un posto di lavoro.

"È una misura - continua Di Maio - di politiche attive del lavoro. Noi come stato faremo delle proposte e se non saranno accettate perderanno il reddito". "Se un'impresa assume chi prende reddito avrà uno sgravio fiscale uguale a quanto guadagnava la persona con il reddito di cittadinanza".

"I veneti avranno l'autonomia in tempi certi", ha assicurato Di Maio.

"L'autonomia del Veneto si deve dare il prima possibile, senza se e senza ma, i cittadini hanno votato un referendum che non puo' essere disatteso". "Secondo me nel Consiglio dei ministri di dicembre bisogna affrontare la questione dell'autonomia del Veneto", ha spiegato durante una diretta trasmessa sulla sua pagina Facebook.

"Stiamo lavorando con i ministri competenti per dare l'autonomia sulle materie richieste prima possibile".

Sono alla Contarina di Treviso, l'azienda leader nella raccolta e smaltimento di rifiuti, vi mostro il perché.