Piaggio Aerospace: Vella (Fim), risposte subito, reazione sarà dura

Piaggio Aerospace: Vella (Fim), risposte subito, reazione sarà dura

E' iniziato questa mattina alle 6 il nuovo sciopero dei dipendenti di Piaggio Aerospace dopo l'annuncio ieri di un ritardo nel pagamento degli stipendi di novembre. "Lunedì, massimo martedì mattina avremo il nome del nuovo commissario e pagheremo gli stipendi - ha detto Di Maio -". Oggi i lavoratori Piaggio di Genova e Villanova scenderanno in sciopero per otto oreL'amministratore ha spiegato di non essere in condizioni di firmare l'ordine per gli stipendi, perchè dovrebbe farlo il commissario, ma il commissario non è ancora stato nominato, il governo ha solo fatto partire la procedura per il bando e in questo limbo si trovano in mezzo i lavoratori. La settimana scorsa era arrivata la richiesta al Mise dell'amministrazione straordinaria. Il prefetto di Genova Fiamma Spena ha convocato i sindacati per un incontro che si svolgerà anche alla presenza del governatore ligure, Giovanni Toti.

La protesta genovese, infatti, ha bloccato la rotonda nei pressi dell'aeroporto di Cornigliano per poi spostarsi ai cancelli della fabbrica. "Il Governo si attivi immediatamente con tutti gli strumenti a sua disposizione per costringere gli attuali manager dell'azienda a pagare senza ritardi e nomini nelle prossime ore il Commissario, individuando, senza pittoresche procedure di lotteria o sorteggio, una personalità con adeguate capacità in grado di traghettare l'azienda verso il futuro". "Non ci stancheremo mai di ripeterlo 1200 lavoratrici e lavoratori con le loro famiglie che hanno bisogno di lavoro non di sussidi", conclude Vella. "So che i lavoratori hanno già avuto tanta pazienza - ha aggiunto - ma gli chiedo di aspettare altri pochi giorni e di fidarsi di noi".

"Serve subito il finanziamento al del programma P2HH fermo da 8 mesi per volontà politica e senza mai assumersi la responsabilità di decidere per assicurare continuità lavorativa e di prospettiva a tutta la Piaggio Aero", ha commentato il segretario generale Fim Cisl Liguria, Alessandro Vella. Manganaro annuncia che lunedì prossimo ci sarà un incontro in Regione "per ribadire le nostre rivendicazioni e verificare che le parole del Governo non siano acqua sul marmo".