Più libri, più liberi

Più libri, più liberi

Fino a domenica prossima 9 dicembre la Regione del Veneto sarà presente a Roma a "Più libri più liberi", la fiera della piccola e media editoria che richiama migliaia di visitatori e alla quale partecipano numerosi scrittori e intellettuali. ""Più libri più liberi": la fiera nazionale della piccola e media editoria, è diventata negli anni un evento di rilievo per la cultura italiana e un'occasione preziosa di confronto tra autori, editori, mondo dell'informazione, cittadini". Un angolo di Umbria, nel piano di mezzo del centro congressi, proprio sotto alla celebre "Nuvola", in cui sarà possibile trovare le pubblicazioni di Aboutumbria, Aguaplano-Officina del libro, Bertoni Editore, Calzetti & Mariucci, Cesvol Perugia e Terni, Cittadella Editrice, Edizioni Era Nuova s.r.l., Edizioni Thyrus, Fabrizio Fabbri Editore, Francesco Tozzuolo editore, Futura Edizioni, Gaggia Francesco, Graphe.it, Edizioni Guerra, Edizioni Intermedia, Edizioni Midgard, Editrice Morphema, editrice Prosveta, Pulci Volanti e Recitar leggendo audiolibri. Ecco la E/O, con il sorriso accogliente di Ester, ufficio stampa, e Sandro Ferri, editore: sui tavoli i grandi successi editoriali, i libri di Elena Ferrante, di Lia Levi, di Michel Bussi, di Fabio Bartolomei, Eric Vuillard, Veit Heinechen, Daniela Dawan, Eric-Emmanuel Schmitt, Ernst Lothar, le cui recensioni trovate sul nostro sito.

Per dare qualche numero di questa nuova edizione: 545 editori, 4300 metri quadri espositivi, 650 incontri e 1200 ospiti, italiani e internazionali. Se anche il 2018 dovesse confermare questa tendenza, e l'App18 diventasse operativa, la stima di chiusura per i canali trade (e Amazon compreso) porterebbe - secondo le stime dell'Ufficio studi AIE - ad avvicinarsi a un territorio positivo (-0,4%).

L'edizione 2018 è dedicata ad un tema attuale che farà da spirito guida per i giorni a venire: "Per un nuovo umanesimo".

Per gli addetti ai lavori e per chi ama confrontarsi con i dati e il mercato editoriale, consigliamo di seguire il programma professionale di Più libri più liberi. Per la presentazione del libro Il "Dolore minimo" della transessualità con l'autrice Giovanna Cristina Vivinetto interverrà Monica Cirinnà (sala Venere alle 15.30).

Nella serata si intervalleranno una serie di incontri incentrati sul tema della mafia e del giornalismo di inchiesta. Ed anche un raro documentario con Federico Fellini che parla del Eur. Si confronteranno Pablo De La Vega e Carmen Prestia, moderati da Stefano Salis. Centosettant'anni di storia sarà presentato alle 17.30 (sala La Nuvola) dall'autore Salvatore Lupo con Raffaele Cantone ed Ernesto Galli della Loggia. Letture d'autore, da libri per ragazzi di Roberto Piumini e Agostino Traini, introdurranno i bambini tra farine, case di pane, pagnotte troppo al dente, e narreranno loro la storia dell'invenzione del "piatto dei colori della terra e del mare. caldo come inferno e profumato come paradiso", tra giochi di memoria e cappelli da cuoco che, autoprodotti, potranno poi essere portati a casa.