Petrolio, a sorpresa il Qatar dopo 58 anni lascia l'Opec

Petrolio, a sorpresa il Qatar dopo 58 anni lascia l'Opec

Ecco l'annuncio dell'emirato: "Il Qatar ha deciso di ritirare i suoi membri dall'Opec a partire da gennaio 2019". Lo ha annunciato l'azienda di Stato Qatar Petroleum, citando le parole del ministro per gli Affari energetici Saad Sherida al-Kaabi.

Il Qatar è l'undicesimo produttore di petrolio dell'Opec ed è il più grande esportatore al mondo di gas naturale. "L'organizzazione è dominata dall'Arabia Saudita, che da giugno 2017 ha guidato un fronte di Paesi nell'imporre un blocco sul Qatar". A questo proposito, infatti, Al-Kaabi ha dichiarato che la decisione "riflette il desiderio del Qatar di focalizzare i propri sforzi nello sviluppo della produzione del gas naturale da 77 milioni di tonnellate per anno a 110 milioni nei prossimi anni", come riporta Milano Finanza. La questione sembra essere prima di tutto geopolitica. Secondo quanto scrive il Financial Times la decisione segue un peggioramento dei rapporti del Paese con i suoi vicini: quattro Stati arabi, Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti, Bahrain ed Egitto, che hanno interrotto i rapporti commerciali con il Qatar l'anno scorso accusando l'emirato di appoggiare il terrorismo.

L'esponente del governo di Doha ha spiegato la scelta con il fatto che il Qatar continua a esercitare una influenza assai limitata nell'ambito della associazione, e la ha motivata con esclusive ragioni tecniche e gestionali, escludendo ogni motivazione di natura politica.