Milan, Gattuso promosso da un grande ex

Milan, Gattuso promosso da un grande ex

Gennaro Gattuso ha presentato così la sfida in conferenza stampa. Sarebbe la seconda volta in stagione, visto che a settembre la squadra di Roberto D'Aversa ha già battuto l'Inter (1-0) con una prodezza di Dimarco. Dobbiamo farli correre e non farli sbagliare, domani ci saranno quasi 60mila tifosi, motivo d'orgoglio per noi. "Non sono contrario alle partite delle 12.30, ho solo contestato il fatto che abbiamo giocato di giovedì".

Da un lato, quindi, il momento di forma dell'esterno ivoriano sta facendo volare il Parma e obbliga Gattuso a studiare le adeguate contromisure, dall'altro le ridotte responsabilità che vengono assegnate a Gervinho in fase difensiva offrono opportunità da sfruttare proprio sul lato preferito dagli attacchi del Milan, quello destro.

I suoi intenti dopo che è passato un anno sulla panchina rossonera. "E' normale, ci sta qualche volta che l'allenatore perda la pazienza e si faccia scappare qualche parola in più". E poi, ad oggi, con chi il Milan potrebbe sostituire Gattuso sentendosi così tranquillo di ritrovarsi in mani migliori? Mi preoccupa il Parma per la tipologia di gioco che ha.

Gattuso
Gattuso

Parma avanti con Inglese, ma poi rimontato dal Milan che con Cutrone prima e Kessie su rigore poi ribalta il punteggio conquistando 3 punti a San Siro. Ciò che fanno lo fanno in maniera eccezionale, è una squadra costruita con criterio: "complimenti per ciò che stanno facendo". Se Mirabelli lo dice non è scemo, c'è stata la possibilità: "tutto vero ciò che ha detto, ci sono di mezzo tante cose ma confermo ciò che ha detto".

"Mauri? Bisogna confermarsi e saper far bene, bisogna continuare: anche la prestazione di Bertolacci non è da buttar via". "Non lo so se ha cambiato ritmo". Non è che ogni giorno parlo con Leonardo, Maldini, Gazidis o Scaroni perchè c'è la possibilità di fare un giocatore. "In questo momento stanno uscendo fuori tanti nomi". Sul quel gol abbiamo perso il pallone.

La notizia ancora più positiva per Cutrone è l'aver dimostrato di poter volare anche senza Higuain: primo centro di Patrick in assenza di Gonzalo. "A livello tecnico sono giocatori su cui ci appoggiamo tanto".