Marte: la spettacolare immagine del cratere Korolev

Marte: la spettacolare immagine del cratere Korolev

È iniziata la stagione dello sci e per molti la preoccupazione è sempre la stessa: ci sarà abbastanza neve, naturale o artificiale, e resisterà all'assalto dei molti vacanzieri almeno fino al giorno dell'Epifania?

L'immagine, pubblicata il 20 dicembre sul sito ufficiale dell'Agenzia Spaziale Europea (ESA), è la fusione di cinque diversi scatti catturati dal sensibilissimo occhio della sonda Mars Express, la fotocamera stereo ad alta risoluzione HRSC.

Ad essere immortalato è il gigantesco cratere Korolev, così chiamato in onore dello scienziato Sergei Korolev, il pioniere dell'astronautica russa che ha dato un contributo fondamentale al lancio dei programmi Sputnik (i primi satelliti mai mandati in orbita), Vostok (le prime navette a portare un uomo nello spazio) e altri ancora, tutti alla base dei moderni razzi e navette Soyuz. Il cratere di Korolev è lungo 82 chilometri e si trova nelle pianure settentrionali di Marte, appena a Sud di una vasta area di dune, nota come Olympia Undae. È situato al nord del pianeta, praticamente al circolo polare artico di Marte e, per un particolare effetto fisico, resta sempre freddissimo. Un ghiacciaio perenne, con uno spessore di quasi due chilometri in un antico cratere da impatto asteroide. Un risultato ottenuto dal fenomeno noto come "trappola fredda". Gli esperti credono che questo ghiaccio si sia conservato in questo sito a causa della grande differenza di temperatura tra il fondo freddo del cratere e le rocce più calde sulla superficie. Anche Marte, altro pianeta del sistema solare, è popolato da elementi singolari, il cui ultimo è stato scoperto proprio ieri.