Manovra, Dombrovskis: sforzi del Governo insufficienti

Manovra, Dombrovskis: sforzi del Governo insufficienti

(Teleborsa) - La Manovra resta in primo piano sul doppio binario delle trattative con la Commissione europea e dell'iter parlamentare. che prosegue nonostante non vi sia certezza né sul fronte del deficit né sulla tempistica e portata dei due struemrnti chiave: Reddito d cittadinanza e Quota 100. "La commissione è in contatto serrato con l'Italia" ha aggiunto.

Termine ultimo per licenziare il provvedimento, più volte slittato, è domani 4 dicembre, per consentire l'approdo in Aula mercoledì 5 dicembre ed arrivare, probabilmente, ad approvare la Legge di Bilancio a Natale.

Ancora manovra di bilancio al centro del dibattito.

Il taglio del deficit rappresenta una condizione su cui la Commissione europea non sembra disposta a trattare, anche se si è anche aperto uno spiraglio nel corso del G20 in Argentina. Il vicepresidente ha poi voluto sottolineare i rischi di una manovra economica che, se negli intenti dovrebbe contribuire alla crescita del paese, nei suoi risvolti pratici rischia di condannare l'Italia alla recessione, dando il via a un effetto domino che potrebbe avere serie ripercussioni in tutta la zona Euro.

"Attualmente stiamo avendo discussioni intense con l'Italia", nell'opinione abbiamo concluso che "la procedura per debito era giustificata, gli Stati l'hanno confermato e ora la palla è nel campo dell'Italia", ha affermato Dombrovskis entrando all'Eurogruppo.

"La strategia del governo italiano non sembra funzionare ed è importante che la cambi".