Impresa Cagliari con la Roma: 2-2 acciuffato in 9 al 95'

Impresa Cagliari con la Roma: 2-2 acciuffato in 9 al 95'

Il pareggio entrerà nella storia del Cagliari, perché i rossoblù l'hanno segnato con due uomini in meno, vista la doppia espulsione di Srna e Ceppitelli, quando l'arbitro Mazzoleni ha usato il cartellino rosso come uno sfollagente davanti alle proteste. L'attaccante sardo poi a fine gara, a Sky, ha parlato così: "Era praticamente impossibile riprendere questa gara ma ce l'abbiamo fatta e questo risultato ci dà tanto morale". Alla mezz'ora, trascinata dal pubblico della Sardegna Arena, si riaccende la formazione di casa che per dieci minuti pressa costantemente nella metà campo avversaria. A Di Francesco mancano De Rossi, Pellegrini, Dzeko ed El Shaarawy. Maran, invece, proprio nel riscaldamento perde anche Pavoletti per un risentimento muscolare al flessore della coscia destra, che sommata alla assenze di Castro e Barella toglie pericolosità e profondità al Cagliari.

Il Cagliari non muore mai, quarto pareggio di fila. Under tocca di prima per Florenzi, che mette in mezzo un bel pallone: Kluivert appoggia a Cristante, che calcia di prima intenzione dal limite: Cragno non riesce ad intervenire, giallorossi che passano in vantaggio. C'è stato anche un episodio contestato per un mani di Kolarov (braccio attaccato al corpo) in area, ma all'esame diretto della Var a bordo campo, l'arbitro Mazzoleni non ha ravvisato gli estremi del rigore, facendo però arrabbiare parecchio la Sardegna Arena. Il serbo raddoppia direttamente da calcio piazzato: il sinistro è deviato da Cerri in barriera, spiazzando Cragno.

Un incubo per la Roma, una meraviglia per il Cagliari.

Si avvicina il Natale, ma per la Roma è sempre tempo di Via Crucis.

Sì, è vero, è stato fortunato in occasione del gol, ma conta poco: Kolarov ha offerto la solita prestazione di sostanza e di personalità, presidiando a dovere la sua fascia di competenza e cercando più volte l'assist vincente. (16 Aresti, 1 Rafael, 3 Andreolli, 19 Pisacane, 56 Romagna, 4 Dessena, 37 Verde, 36 Doratiotto). All.

La gara però si mette subito sui binari giusti per gli ospiti che sfondano al 14′, grazie a Cristante, che trova il tiro giusto dalla distanza che sorprende Cragno.

A disp.: 83 Mirante, 63 Fuzato, 15 Marcano, 18 Santon, 53 Riccardi, 8 Perotti, 60 Celar. Poi il pasticcio dopo la bagarre: fuori Maran, Srna e Ceppitelli.