FCA annuncia la Fiat 500 elettrica. Rinviato l’addio ai diesel

FCA annuncia la Fiat 500 elettrica. Rinviato l’addio ai diesel

Prima installazione di una piattaforma small Battery Electric Vehicle (BEV) dedicata, con applicazione iniziale sulla nuova Fiat 500 BEV. Pietro Gorlier, responsabile delle attività europee, ha poi precisato che "la prima 500 elettrica sarà su strada nel primo trimestre 2020".

FCA rilancia e definisce con precisione la produzione negli stabilimenti italiani degli attuali e prossimi modelli marchiati Fiat, Jeep e Alfa Romeo.

L'applicazione del piano industriale 2018-2022 presentato lo scorso giugno dallo scomparso Sergio Marchionne prevede anche un maggiore utilizzo degli impianti italiani.

Saranno ben 13 i nuovi modelli - o i restyling di modelli già esistenti - lanciati da FCA Group tra il 2019 e il 2021, ma le novità riguardano anche motorizzazioni inedite e tecnologie ibride ed elettriche.

A Pomigliano, invece, verranno prodotti il suv compatto dell'Alfa Romeo, la 500X e la Jeep Renegade. La nuova auto si farà nel nostro paese e nel più breve tempo possibile, a dichiararlo è stato Pietro Gorlier CEO della Regione emea per f.c.a. nel corso di un incontro avvenuto con la stampa, per spiegare il piano industriale. Mike Manley, ovvero l'amministratore delegato di Fiat Chrysler automobiles, durante un incontro con i sindacati ha annunciato di prevedere degli investimenti piuttosto esosi, ovvero 5 miliardi di euro in soli tre anni. Sono in arrivo anche altre novità per Pomigliano dove pare che da aprile possa ripartire la produzione della nuova Panda, che per il momento è stata definita soltanto ibrida. Lo stabilimento di Pratola Serra, invece, produrrà un'evoluzione del motore diesel posticipando l'uscita dal diesel prevista nel 2021, ha detto il segretario generale della Fim Marco Bentivogli.