Eliminazione choc a X Factor 2018

Eliminazione choc a X Factor 2018

Parole più dure delle scivolate che effettua sugli attaccanti avversari Evidentemente Cacciatore non ha gradito i commenti piccati del giudice di X Factor, che nel corso dell'ultimo live è stato spesso in aperta polemica con Fedez. Ad aprire la gara invece sono stati i Bowland con 'Seven Nation Army' dei White Stripes, guidati dal coach Lodo Guenzi. L'interprete dall'ugola d'oro, infatti, non ha potuto nulla contro il giovanissimo Leo Gassman, uno degli under uomini di Mara Maionchi.

I concorrenti rimasti in gara si sono sfidati nelle due manche arbitrate da Alessandro Cattelan, portando sul palco brani riarrangiati ad hoc, accompagnati per la prima volta da un'orchestra elettronica, e in un medley corale che ha unito frammenti dei loro inediti. Questa sua esibizione, amatissima dal pubblico, non è però piaciuta molto a Manuel Agnelli. Standing ovation dall'X Factor Arena, in piedi per applaudire il flow della cantante lirica. E questo avrebbe voluto fare la Maionchi. Sul palco torna la storia della musica, 'Starway to Heaven' dei Led Zeppelin: Anastasio lascia la sua impronta con le sue strofe, riscritte in italiano.

A chiudere la prima manche è Sherol con la hit 'Turning Tables' di Adele: Fedez e Maionchi non apprezzano descrivendo l'esibizione come "una scelta kamikaze", e poco emozionante.

L'ultima puntata di X Factor 2018, andata in onda ieri sera su Sky Uno, ha visto l'eliminazione al ballottaggio di Sherol Dos Santos, giovanissima cantante italo-brasiliana che da molti era considerata tra le favorite alla vittoria finale.