Bohemian Rhapsody è la canzone più ascoltata in streaming del 20° secolo

Bohemian Rhapsody è la canzone più ascoltata in streaming del 20° secolo

Il titolo del film viene da una loro hit del 1975, che in precedenza era stata bistrattata da un gretto produttore discografico, proprio per la sua inusuale lunghezza, oltre sei minuti, un'eternità per una canzone trasmessa in radio. Il film diretto da Bryan Singer, racconta i primi quindici anni della band, dalla nascita fino al concerto Live Aid del 1985. Nel suo account Instagram posta spesso notizie o osservazioni su astronomia e astronautica; anche se immaginiamo che la cosa possa risultare un pochino frustrante per lui, visto che le risposte non sono commenti nerd o scientifici ma lunghe sequele di cuoricini, "ti amo", "come sei bello", "come sei bravo" e via di seguito. Non deve essere stato di certo facile rappresentare una leggenda del rock e l'impresa diventa ancor più ardua se è la prima volta che si interpreta un ruolo da personaggio principale, come è accaduto al bel Rami Malek, che ha dichiarato: "Quando mi hanno scritturato - afferma l'attore nato a Los Angeles da una famiglia egiziana - ho pensato che questo sarebbe potuto essere il ruolo che avrebbe definito la mia carriera".

Ora, a 43 anni dalla sua uscita, Bohemian Rhapsody si celebra anche con un film.

Enorme il successo ottenuto da 'Bohemian Rhapsody', film dedicato alla storia dei Queen e in particolare alla figura di Freddie Mecury.

Bohemian Rhapsody si può acquistare su iTunes da questo link a 1,29 euro.

Il brano dei Queen è celebre per la sua struttura musicale unica (privo di ritornello, presenta una introduzione cantata a cappella, una parte in stile ballata, un assolo di chitarra, un passaggio d'opera e una sezione di hard rock), ma anche per il video musicale indimenticabile, con i volti dei quattro re che emergono nel buio in un gioco di luci e di ombre, omaggio cinematografico a Marlene Dietrich.