Attentato a Strasburgo, De Monte: "Orrore e sdegno per ennesimo atto barbaro"

Attentato a Strasburgo, De Monte:

Strasburgo, dunque, piomba di nuovo nel terrore in una sera di dicembre, quando le lucine di Natale illuminano improvvisamente una scena di guerra: spari in mezzo alla folla, morti, feriti accasciati nelle strade, persone che fuggono urlando. Segnale, questo, che non siamo ancora in grado di proteggerci dalla follia islamista. Degli 11 feriti, 7 sono gravi. Sembra non essere in gravi condizioni. Il 29enne, Cherif C., nato a Strasburgo, è un 'fiche S', cioè una persona potenzialmente pericolosa per la 'sicurezza dello Stato'.

Ma secondo la stampa francese, la polizia avrebbe già identificato l'uomo, di cui si conosce al momento solo il nome: si tratterebbe di Cherif, 29 anni, di nazionalità francese, già noto alla polizia perché sospettato di radicalizzazione islamica e per altri crimini minori.

Marco Affronte, eurodeputato dei Verdi, ha "sentito i colpi, sei o sette" e dice di aver "visto 2 donne a terra colpite e una che urlava: mi sono allontanato per mettermi al riparo, siamo in un cortile interno nel centro di Strasburgo, la polizia ha evacuato la zona".

Attentato a Strasburgo, De Monte:
Attentato a Strasburgo, De Monte: "Orrore e sdegno per ennesimo atto barbaro"

Ai mercatini di Strasburgo proprio mentre è avvenuto l'attentato, in strada c'era anche una irpina. Il sindaco della città Roland Ries, ha subito parlato di un attentato terroristico e ha invitato tutti ad asserragliarsi dentro casa.

L'attentatore è riuscito comunque a scappare allontanandosi dal centro, probabilmente in taxi. Dopo qualche ora sarebbe stato individuato in un quartiere di periferia, Neudorf, dove in un primo momento sembrava si fosse asserragliato in un condominio. La polizia ha perquisito diversi edifici in rue de l'Epinal ma senza successo. Sono già aumentate a quattro invece secondo importanti quotidiani nazionali. Laureato in Studi Internazionali alla facoltà di Trento, Megalizzi ha collaborato anche con Rttr ed era entrato ora come redattore nel consorzio Europhonica: un progetto promosso da RadUni, associazione delle radio universitarie italiane, insieme alle emittenti analoghe di Francia, Spagna, Portogallo e Germania.

La città alsaziana, una delle sedi del Parlamento europeo e dove ha luogo anche il Consiglio d'Europa, è in queste ore sgomenta per una sparatoria dove si stavano svolgendo i mercatini di Natale. Continuiamo a lavorare come rappresentanti dei popoli europei che non vogliono farsi mettere paura da delinquenti. La procura di Parigi ha aperto nel frattempo un'indagine per terrorismo, hanno riferito fonti giudiziarie, secondo cui i magistrati indagano per omicidio e tentato omicidio e cospirazione terroristica.