È arrivato 'Speraggio', l'albero del Natale 2018 a Roma

È arrivato 'Speraggio', l'albero del Natale 2018 a Roma

Ricordiamo le critiche mosse alla giunta Raggi, sia per la cifra investita, sia per la scarsa durata dell'albero che avrebbe dovuto incarnare il Natale romano. E' proprio vero: non c'è pace per gli alberi di Natale che negli ultimi due anni avrebbero dovuto colorire Piazza Venezia a Roma.

I romani postano foto in cui si vede il nuovo albero con qualche ramo apparentemente spezzato e scrivono commenti sarcastici ribattezzando l'erede di Spelacchio col nome di Spezzacchio. Quest'anno, a sponsorizzare il simbolo per eccellenza della tradizione natalizia, è la piattaforma Netflix. Dalla società che sta curando l'esecuzione del progetto si spiega che i rami non sono spezzati, ma sono stati tagliati per evitare che nel trasporto subissero danni, e saranno poi riattaccati. Il nuovo "Spelacchio" verrà acceso dal sindaco di Roma Virginia Raggi l'8 dicembre. "I rami di questa specie sono robusti, con un diametro importante laddove il ramo si unisce al tronco".

Ad aggiudicarsi la sponsorizzazione tecnica per la realizzazione del tradizionale albero di Natale è stata IgpDecaux e - secondo quanto fanno sapere gli esperti del settore, procedendo dall'alto in basso, stanno aprendo le fronde dell'abete, mettendole in sicurezza una ad una, per ridonare all'esemplare la sua caratteristica forma a cono e riportarlo ad un diametro che alla base misura 12 metri.

Una volta terminate le operazioni di montaggio e di addobbo l'albero potrà fare la sua bella figura. I costi totali dell'allestimento, come ha comunicato il Campidoglio, sono di circa 376mila euro, interamente a carico dello sponsor Netflix. L'operazione, quindi, per l'Amministrazione comunale è a costo zero. "Raggi annuncia in pompa magna il ritorno di Spelacchio ed ecco che arriva Spezzacchio - continua Pedica - Che dire?"