Serie A, il Napoli archivia la pratica: Empoli travolto al San Paolo

Serie A, il Napoli archivia la pratica: Empoli travolto al San Paolo

L'Empoli ha giocato molto bene, nonostante quanto dica il risultato. "Tutti mi danno garanzie e fiducia quando li metto".

Poco male, però, per i padroni di casa che reagiscono subito ancora con Mertens, abile a disegnare un arcobaleno dal limite dell'area e poi a suggerire per il 4-1 del subentrato Milik, prima di rimettersi in proprio e sfruttare un assist di Callejon per il definitivo 5-1. "Quello che più mi è piaciuto è stata l'efficacia del contropiede: abbiamo fatto tre gol di notevole fattura in ripartenza e attaccando la profondità". Ma oggi mi sono arrabbiato anche con Dries perché in un momento della partita stava giocando esterno. "In chiave-Champions, la partita che ci aspetta contro il PSG è molto importante". "Contro il PSG faremo una grande partita".

Ora la Champions: "La coppia Insigne-Mertens è difficile da lasciare fuori, ma anche Milik ha fatto gol e ha dimostrato di stare bene".

L'attaccante belga, grazie alla tripletta rifilata ieri sera all'Empoli tra le mura amiche, si posiziona così al sesto posto della classifica all-time dei marcatori azzurri, staccando da un lato il brasiliano Careca, per quanto riguarda i gol messi a segno nella massima serie italiana, e dall'altro Jose Altafini, considerando tutte le competizioni. Mi sento in forma, non ho la presunzione di giocare ogni partita ma in questo periodo avevo voglia di giocare - le parole di Dries Mertens, autore della tripletta -. "La squadra sta crescendo e dobbiamo approfittarne".