Salvini: 'L'Ue? Sulla Manovra tiriamo dritto'

Salvini: 'L'Ue? Sulla Manovra tiriamo dritto'

Manovra, Cdm per rispondere alla Ue. Così il ministro dell'Interno Matteo salvini, al suo arrivo a Palazzo Chigi per il vertice sulla manovra. Ci sono anche "le clausole di salvaguardia e i controlli automatici sulla spesa già previsti (con monitoraggio dei conti pubblici ai fini correttivi)". In sostanza, affermano dalla Lega, "nessun arretramento di fronte a Bruxelles, il governo spiega le sue ragioni ma va avanti per la sua strada". Arrivato Salvini a Palazzo Chigi, Conte gli avrebbe raccontato dell'ira e dello sfogo di Di Maio. Ma se lo scorso 23 marzo, poco dopo le elezioni politiche che hanno portato poi alla formazione del governo giallo-verde, i due erano raffigurati mentre si scambiavano un bacio, questa volta il murales intitolato "La Guerra dei Socials" li ritrae mentre si danno spalle e si sfidano sui social network.

La manovra "non cambia, i saldi resteranno invariati". Quindi è chiaro che dobbiamo mettere più soldi alla voce investimenti sul territorio. "Abbiamo detto che il nostro obiettivo è mantenere il 2,4% e ci impegniamo a mantenerlo". Per quanto riguarda il programma di dismissioni, Di Maio ha dichiarato che "non ci sono i gioielli di famiglia: stiamo parlando di immobili e beni dello Stato di secondaria importanza".

"Stiamo lavorando a una manovra che garantisce più posti di lavoro, più diritto alla pensione e meno tasse non per tutti ma per tanti italiani. Se all'Europa va bene siam contenti, se all'Europa non va bene tiriamo dritto lo stesso".