Rocco Casalino ha chiesto scusa per le frasi sui disabili

Rocco Casalino ha chiesto scusa per le frasi sui disabili

E penso abbia urtato molte altre persone.

Così Rocco Casalino ottiene dieci minuti da Fabio Fazio, in collegamento da Roma per Che Tempo Che Fa.

"Sono omosessuale, figlio di emigrati in Germania", ha aggiunto sottolineando di aver "vissuto sulla mia pelle la violenza, la discriminazione e il bullismo. Questa scelta certifica l'assoluta nullità del premier che viene scavalcato anche dal suo impresentabile portavoce", tuona il senatore Salvatore Margiotta (Pd), componente della commissione di Vigilanza Rai. "La mia storia non può accettare quelle parole - aggiunge - E' un pugno nello stomaco". Il portavoce di Giuseppe Conte oggi ha chiamato il presidente dell'Associazione down "spiegandogli che era una simulazione, chiedendogli scusa e per dire che sono sempre a loro disposizione".

"I toni eccessivi a volte servono, la libertà di stampa è giusta, ma c'è un accanimento con il Movimento 5 stelle", ha spiegato. Al che Casalino lamenta di avere pochissimo tempo e Fazio gli fa promettere di tornare in studio quando sarà più libero. Come esperto di comunicazione credo che ci sia qualcosa che non funziona.

Ma Casalino tiene a precisare una cosa: "Ci si concentra molto sul linguaggio, ma io mi concentrerei sui fatti: con Raggi ci sono stati due anni di fango".

"Bene le scuse - commenta invece Forza Italia, attaverso Patriza Marrocco - ma non mi preoccupa il Casalino che recita; mi preoccupa il Casalino che muove i fili a Palazzo Chigi, il Casalino che offende il lutto di Genova, il Casalino che attacca stampa e giornalisti giustificando le inqualificabili parole di Di Maio e Di Battista".