Panchina d'Oro 2018, trionfa Allegri: Inzaghi secondo a pari merito con Sarri

Panchina d'Oro 2018, trionfa Allegri: Inzaghi secondo a pari merito con Sarri

Il tecnico della Juventus ha vinto l'edizione 2017/18 ottenendo 17 voti. Al secondo posto ex aequo Maurizio Sarri e Simone Inzaghi.

Da Coverciano la tradizionale cerimonia di consegna della Panchina d'oro, valida per la stagione 2017-2018. "Ringrazio la società e i giocatori - ha detto Allegri - sono emozionato, per me è un onore ricevere questo premio. Ringrazio il mio staff, che lavora molto bene". Più che la prossima Panchina d'oro bisogna cercare di raggiungere l'ottavo scudetto, che è l'obiettivo principale. Negli ultimi 4 anni abbiamo fatto due finali ma abbiamo incontrato anche le due squadre più forti del momento. Ora è una Champions, a marzo sarà un'altra Champions, dobbiamo arrivare pronti. La Nazionale potrebbe essere il completamento della carriera ma bisogna capitare nel momento giusto. Lo era anche il primo anno ma è andata male - sorride Allegri - Ma in questi anni la squadra, la società, l'ambiente, i tifosi stessi sono cresciuti tanto che dopo la partita persa col Manchester in modo incredibile, tutti fuori dallo stadio erano soddisfatti. "E la cosa non mi è piaciuta".

CAMPIONATO - Ma la Juve non mollerà in campionato. Anche in campionato dobbiamo stare attenti: "ci sono il Napoli di Carlo e l'Inter di Luciano che ci daranno del filo da torcere". Una battuta sulla Serie A: "La Juventus ha scavato un solco con le altre che, per ridurre il gap, dovranno impegnarsi molto".

PREMIATI ANDREAZZOLI E PAOLO ZANETTI - Oltre ad Allegri, è stato premiato anche Aurelio Andreazzoli. "Il rigore? Non li sbaglia chi non li tira". È la quarta volta alla guida di una squadra di Serie A che l'allenatore della Juventus, che succede a se stesso, ottiene il premio assegnato ogni anno dai colleghi. Con questa vittoria Allegri ha conquistato il nuovo record con cinque Panchine d'oro (quattro in serie A e una in Prima Divisione). Un mio futuro un giorno in Nazionale? "Fra martedì e mercoledì scorso in Champions sono state prese delle scelte arbitrali che con il Var sicuramente sarebbero state diverse".