MotoGp, Rossi: "Terzo posto ok, vado bene anche sul bagnato"

MotoGp, Rossi:

Il resto della ciurma, invece, aspetta risposte da questo penultimo appuntamento stagionale, prima del gran finale nella Comunida Valenciana: da Vinales (Yamaha), vittorioso in Australia, a Valentino Rossi, alla coppia della Ducati formata da Andrea Dovizioso e Jorge Lorenzo, che e' tornato dopo l'infortunio e l'operazione al polso subito a Barcellona.

SAGGIA DECISIONE Poi Rossi ha commentato la decisione di anticipare la partenza della gara, in modo da prevenire possibili acquazzoni. Poi gli altri piloti sono fortissimi e comunque hanno un trend di miglioramenti, perché per esempio Vinales è del 1993, quindi ha 25 anni e lui tutti gli anni va sempre un po' più forte. E se piovesse lo stesso?

"Quest'anno sono più in forma dell'anno scorso - continua Rossi -, arrivo meglio a fine gara". Condizioni che hanno lasciato presagire che le qualifiche potessero essere cancellate e che la griglia di partenza dovesse essere definita in base alla classifica dei tempi dei tre turni di prove libere del weekend.

"Sono contento perché partire in prima fila è molto importante e anche perché sul bagnato la moto mi dà buon feeling, riesco a guidare abbastanza bene, forse ci sarebbe voluta la gomma media al posteriore ma siamo in prima fila e questo è l'importante - ha aggiunto il pesarese ai microfoni di Sky Sport MotoGP -". Il pilota della Yamaha ha specificato alla fine delle qualificazioni: "Si tratta sicuramente di una scelta molto intelligente". Anche Vinales, migliora perché ha 23 anni.

"La moto è sempre la stessa, io che sono più alto e pesante rispetto a Maverick ho sofferto troppo con la gomma dietro e allora abbiamo provato un nuovo setting". Adesso dobbiamo velocizzare il recupero.