Minacce a Shaqiri perché "kosovaro", salterà la sfida di Belgrado

Minacce a Shaqiri perché

Il 27enne di origini kosovaro-albanesi, tuttavia, dovrà saltare la trasferta di domani a Belgrado, contro la Stella Rossa. Nessuna squalifica o infortunio. La decisione è stata annunciata oggi dal tecnico dei Reds, Jurgen Klopp. Klopp ha poi sottolineato che Shaqiri "accetta e comprende" la sua mancata convocazione. "E' un giocatore che amiamo e giocherà per noi molte partite, ma non martedì".

Durante i Mondiali di Russia, Shaqiri aveva sollevato polemiche per aver esultato dopo un gol alla Serbia con il gesto dell'aquila a due teste simbolo della bandiera Albanese. L'attaccante dei Reds è nato in Kosovo (stato che la Serbia non riconosce), da qui è nata l'esultanza (ripetuta anche dall'altro giocatore albanese Xhaka) che a entrambi era costata una multa salata comminata dalla Fifa.