Milan, respinto il ricorso per la squalifica di Higuain

Milan, respinto il ricorso per la squalifica di Higuain

Intanto è stato respinto il ricorso del Milan sulle due giornate di squalifica per l'attaccante argentino.

Infatti, nella giornata di ieri, tutto il Milan, assieme a Gonzalo, aspettavano la sentenza e speravano che ci fosse lo sconto di una giornata, rispetto alle due di squalifica, date dal giudice sportivo dopo l'espulsione, con conseguente sceneggiata, nella partita contro la Juventus. "Dispone addebitarsi la tassa reclamo".

Higuain ha esposto la sua tesi di fronte alla Corte d'Appello Federale, ribadendo la mancanza di ingiurie nei confronti di Mazzoleni.

Insomma, il Pipita che alla Juve si è abituato a vincere tanto in sole due stagioni, vorrebbe cambiare aria per tornare a primeggiare e chiudere la carriera con qualche altro trofeo considerato che va verso i 31 anni. Il Pipita sarà costretto a saltare le gare di campionato contro Lazio e Parma e potrà rientrare nel posticipo della 15^ giornata, quando i rossoneri affronteranno il Torino.

A rendere nota la decisione è stata la stessa Corte Sportiva d'Appello Nazionale attraverso questo comunicato ufficiale apparso sul sito della FIGC. All'uscita, l'attaccante argentino ha tagliato corto con i cronisti presenti: "Non so niente, vedremo dopo".