Milan, Gattuso su Biglia: "Ha un problema al polpaccio, sarà lunga"

Milan, Gattuso su Biglia:

"Non siamo stati bravi dopo essere passati in vantaggio". Sappiamo che è difficile, ma per tutte le chiacchiere che ci sono state, per tutto quello che abbiamo passato, è un qualcosa di importante. Non abbiamo fatto ancora nulla, abbiamo aggiustato la classifica, ora dobbiamo giocare maggiormente da squadra.

Quando però il Genoa ha capito come disinnescare le armi rossonere, la luce si è spenta quasi istantaneamente, gli attaccanti sono rimasti isolati e sono emersi i difetti già mascherati a fatica da inizio stagione, legati alle difficoltà in fase difensiva, cui si sono aggiunte quelle in costruzione.

Sulle critiche: "Metto il fischietto, alleno, mi confronto con le persone". Il giocatore ha addirittura lasciato San Siro con le stampelle e lo stesso Gattuso ha rivelato che i tempi di recupero non saranno brevi. Posso piacere o non piacere. Caldara e Biglia si sono infortunati. Per lunghi tratti però si è fatto un bel calcio. "Mi spiace per l'autogol, sono stato sfortunato ma mi sono fatto perdonare".

Il Milan si è salvato sul primo, capitolando sul secondo in avvio di ripresa quando il tiro-cross di Kouamé ha sbattuto su Romagnoli spiazzando Donnaumma. "Voglio fare anche i complimenti a Donnarumma, siamo sempre pronti a criticare ma vanno fatti anche i complimenti quando si deve". In questo momento fanno errori, è così. "Bisogna allenarli, migliorarli e sopportare anche questi sbagli". Il tecnico commenta: "Sì, sono state messe in mezzo tante palle e non sono state sfruttate".