Lazio, Inzaghi: "Bravi a ripartire dopo il brutto stop con l'Inter"

Lazio, Inzaghi:

Il 4-1 alla Spal permette ai biancocelesti di consolidare il quarto posto - aspettando il Milan - e di dimenticare il ko con l'Inter. "Abbiamo fatto una bella partita contro una buona squadra, siamo stati bravi a sbloccarla e a non disunirci dopo il pareggio".

La Lazio tornerà in campo all'Olimpico giovedì 8 novembre alle ore 18.55 per affrontare il Marsiglia in Europa League, poi giocherà in casa del Sassuolo domenica 11 novembre alle ore 18; la SPAL invece se la vedrà in casa contro il Cagliari sabato 10 novembre alle ore 18. Questo gruppo mi ha dato tanto in tre anni - ha spiegato l'allenatore biancoceleste ai microfoni di Dazn - e sono convinto che continuerà a farlo. Una battuta su Milinkovic-Savic: "Mi aspetto quantità e qualità da Sergej, per i gol abbiamo gli attaccanti". Ho la fortuna di avere quattro attaccanti più Rossi, sono stati bravissimi Caicedo e Immobile poi è entrato Correa e ha fatto benissimo, gli è mancato solo il gol. Dovevamo riscattarci dopo la gara con l' Inter e i ragazzi si sono preparati benissimo. Lo scorso anno ha fatto 13-14 gol e sono tanti per una mezz'ala. "Giusto mettere Berisha, che si sta comportando bene". "Abbiamo fatto una grande partita, bisognava reagire e lo abbiamo fatto alla grande". Con l'Inter è stato un brutto stop, ma i ragazzi sono ripartiti molto bene. Ci servono questi risultati, per la classifica e per il morale. "Sa che ha tantissima concorrenza, sono contento che riesce a ritargliarsi lo spazio". "Con le grandi dobbiamo fare un passo in più a livello mentale, abbiamo perso quattro partite e pesano ma dobbiamo tornare lucidi". "Mancini mi conosce, mi ha sempre chiamato, come ho già detto ci sono delle scelte da fare". Tocca a me trovare la soluzione migliore in base all'avversario.