Fabrizio Corona choc su Asia Argento: "Voglio presentarla a mio figlio"

Fabrizio Corona choc su Asia Argento:

Dopo aver chiarito la vicenda relativa alla lite con Ilary Blasi, Fabrizio Corona a "Verissimo" affronterà anche altri argomenti, ovvero l'incontro con l'ex fidanzata Silvia Provvedi al GF Vip e la sua nuova liaison con Asia Argento.

Se sia o meno innamorato di Asia Argento, Fabrizio risponde: "Sono presissimo, mi piace tantissimo".

L'ex re dei paparazzi, invece, durante la registrazione della prossima puntata di 'Verissimo', il programma condotto da Silvia Toffanin il sabato pomeriggio, ha ammesso: "Asia è me al femminile". Nel salotto televisivo di Silvia Toffanin, l'ex marito di Nina Moric dichiarerà che, qualora si dovesse rivedere con la moglie di Totti, sarebbe pronto ad abbracciarla e a scusarsi con lei, ritenendo che quanto accaduto tra loro sia una questione piuttosto "effimera" rispetto a tutti i problemi che ha dovuto affrontare in questi ultimi anni. Sul futuro della relazione, però, Fabrizio Corona non si sbilancia spiegando come proprio l'attrice gli abbia chiesto di andarci piano. "In 15 giorni che ci frequentiamo mi conosce meglio di una persona che mi frequenta da sempre, perché siamo simili, abbiamo un tormento interiore che è difficile da capire". Ha espresso giudizi morali su di me ma non può farlo perché la conosco da più di venti anni. Come si legge su tutti i giornali e sul web, tra Asia Argento e la madre Daria Nicolodi, è avvenuto un vero e proprio scontro social, proprio a causa del dissenso della madre. I follower si sono dimsotrati abbastanza contrariati soprattutto dopo che Fabrizio ha scritto una lettera di scuse all'ex capitano della Roma, dimostrando di fatto una profonda incoerenza dato che lo aveva offeso in diretta. Progetti? Vorrei passare tanto tempo con lei, appena viene a Milano vorrei presentarla a Carlos. Si è letta i miei libri. "Quindi quando sono entrato nella casa del Grande Fratello per chiederle scusa mi aspettavo che mi abbracciasse e che tornassimo ad avere un rapporto di amicizia". Sono rimasta di stucco ma ora prendo le distanze da questa faccenda, che trovo esagerataCerto che non mi fido, perché dovrei fidarmi, siamo matti? Non svegliare il cane che dorme, a me devi lasciarmi stare. Signorini ha ammesso che gli era stato vietato di intervenire.

"Il licenziamento per qualcosa che non ho fatto è stata la più grande ingiustizia subita".